Come sfruttare al meglio l’iphone.

L’Apple ha rilasciato il dispositivo elettronico più ricercato al mondo: l’imbattibile Iphone, la cui richiesta è altissima in qualsiasi parte del globo.

L’unica pecca, se così si vuol chiamare, consiste nel ritrovarsi il telefono bloccato, questo succede particolarmente, quando si acquista il dispositivo sottoscrivendo un impegno a lungo termine che vincola nel pagamento (generalmente si tratta di pacchetti che includono la ricarica obbligatoria che col passare del tempo paga anche il telefono).

Così per due o tre anni circa, non si potrà cambiare gestore telefonico poiché questo vincolo corrisponde a una garanzia che continuerete a essere clienti e a pagare il telefono fino alla fine.

I vantaggi connessi allo sbloccare un Iphone

I vantaggi nello sbloccare un Iphone sono tantissimi, non solo potrai utilizzare qualsiasi gestore di rete da te scelto, ma potrai servirti di molte applicazioni cui prima non potevi accedere: un intero mondo a portata di mano.

Infatti, potrete servirvi di applicazioni non strettamente fornite dall’Apple, le quali molto spesso sono offerte in modo completamente gratuito da terzi su Internet, essi includono: suonerie, sfondi, software, giochi e così via.

Sbloccarlo, non è una cosa complicata, l’impegno maggiore consiste nell’assicurarsi che il software non sia dannoso per il dispositivo o che la persona che segue l’operazione sia fidata ed esperta.

Contrariamente a quanto si possa pensare, lo sblocco di un telefono non corrisponde a un’azione illegale, tuttavia è buono conoscere che la garanzia decade qualora occorrano dei danni in seguito a tale operazione.

L’esperienza gioca un ruolo importante in quest’operazione, quando essa è svolta in modo incompetente, il sistema dell’Iphone potrebbe danneggiarsi inesorabilmente, al punto di non poterlo più usare.

Venditori di software per sblocco Iphone

Troverete molti venditori di sblocco per Iphone o altre marche disposti a offrirvi un software che sarà in grado di risolvere il problema, l’importante è scegliere quello giusto per non imbattersi in truffe o tentativi di furto dei vostri dati inclusi quelli delle carte di credito.

Ci si può informare attraverso le recensioni e commenti di chi, dopo averlo usato le rilascia spontaneamente.

Assicuratevi inoltre che tale fornitore possa offrire anche tutti gli aggiornamenti di cui avrete bisogno.

Un software adeguato, non causerà la perdita di alcuna caratteristica del sistema, questo dovrebbe essere garantito, in cambio potrete accedere a un’infinità di possibilità finora neanche immaginate, Cydia naturalmente è prima della lista.

È interessante puntualizzare che non solo l’Iphone può essere sbloccato ma anche l’Ipad e l’Ipod estendendo il loro potenziale al massimo delle possibilità.

Espandere le capacità del proprio dispositivo, apre le porte a una grande libertà di movimento, sempre più applicazioni nascono e quelle già sfruttate passano in secondo piano.

Per rimanere sempre al passo con i tempi e trovare il miglior sito per procurarsi le proprie applicazioni, per avere quelle sempre  più aggiornate e interessanti, l’unica scelta è sbloccare il telefono.

Un aspetto interessante e che alcuni software (e non certo fra i più cari) permettono di sbloccare l’Iphone ma anche altri dispositivi Apple, riducendo la spesa ai minimi termini, qualora abbiate più dispositivi da sistemare o decidiate di comprare il software in comune con i vostri amici, risparmiando veramente tanto.

Nel caso in cui, non vi sentiate sicuri sull’agire sul vostro Iphone con certezza, non fate l’errore stupido di improvvisare tentativi che potrebbero costarvi davvero molto cari, infatti, se la procedura non è eseguita esattamente, il vostro dispositivo potrebbe danneggiarsi in modo permanente, cosa che sarebbe davvero un peccato visto, il prezzo che lo avete pagato!

Portate il dispositivo da un tecnico che lo sistemerà in un batter d’occhio, oppure affidatevi a un amico esperto che possa fare la procedura di sblocco al posto vostro.

Blackberry: con il modello Leap uscirà dall’anonimato?

Forse sono passati gli anni d’oro dove il Blackberry era considerato uno dei cellulari più desiderati dagli utenti. Il recente sviluppo impetuoso di IPhone e Samsung ha messo un po’ in naftalina questa azienda che tuttavia è pronto a tornare sul mercato con nuovi modelli.

L’ultimo modello del Blackberry: ecco il Leap

Il prossimo gioiello della casa dovrebbe essere il Blackberry Leap, uno smartphone che dovrebbe seguire la linea dello Z3 con una prossima presentazione viste le tante indiscrezioni che stanno uscendo. Dalle foto emerse su Internet, il Leap dovrebbe avere una versione più moderna che segue ormai il trend della telefonia che coniuga alti standard con design di qualità. E’ previsto uno schermo da 5’’, con il processore Qualcomm Snapdragon S4 MSM8960 dual-core da 1,5 GHz. Proprio quest’ultimo aspetto ha lasciato un po’ perplessi gli addetti ai lavori, che contestano un mancato utilizzo di soluzioni tecnologiche più moderne, come ad esempio lo Snapdragon 410.

Per quanto riguarda le altre caratteristiche, si parla di 2GB di RAM, memoria non espandibile di 16 GB, fotocamera da 8 MP, batteria da 2.800mAh, bluetooth 4.0 e doppio microfono. Un telefono di fascia media che comunque non riesce a tenere il passo dei big del settore, ma neanche delle aziende nate di recente che puntano su prodotti economici, come Xiamoi o Hauwei. Secondo le ultime statistiche, nell’ultimo anno sono stati venduti neanche sei milioni di esemplari, a testimonianza di un cammino difficile per l’azienda canadese.

Custodie per Blackberry

Tuttavia, anche per quanto riguarda il Blackberry si parla di custodie e cover da abbinare. D’altronde questi accessori sono divenuti imprescindibili per qualunque tipo di telefono, un mezzo che abbina la grafica con la caratteristica di protezione dello smartphone.

Ecco perchè sono nati sul web molti siti di custodie per cellulari dove potersi orientare nella vasta gamma di prodotti presenti. Tornando al Blackberry, tra le cover principali c’è sicuramente quella pensata per il modello Passport, costituita in vera pelle con strato di microfibra che pulisce il display del telefono. Tante le colorazioni disponibili, dal rosso classico fino al blu o al grigio. La peculiarità principale è la dotazione della linguetta, che consente sia di poter tirare fuori il cellulare in modo semplice che di poter tenere in posizione sicura lo smartphone evitando rischi di cadute.

Assicurazione viaggi: il futuro è su smartphone!

Lo scorso Dicembre a Praga si è svolta la seconda edizione del Travel Insurance Conference organzzata da Uniglobal in cui sono state proposte interessantissime prospettive nel mondo assicurativo in particolar modo legato ad un mercato più giovane e all’utilizzo dell’innovazione e della tecnologia. Allo stesso tempo sono state differenti le testimonianze raccolte, tra le più importanti troviamo il mondo delle assicurazione viaggi nel mercato europero, il cliente mobile e le proprie aspettative e infine il totale contenimento dei costi degli incidenti.

App per assicurazione viaggi

In contesto di assicurazione viaggi, il cliente mobile, inserito in una fascia d’eta compresa tra i 18 e i 35 anni, molto spesso và alla ricerca dell’applicazione per il proprio smartphone, riguardante il proprio assicuratore e ben oltre il 50% rimane sbalordito nel vedere che ad oggi ancora non è stata realizzata alcuna app del genere. Secondo delle recenti statistiche la maggior parte dei consumatori preferiscono di gran lunga interagire con il proprio intermediario di assicurazione professionale attraverso una App ben sviluppata piuttosto che usufruire del servizio assistenza call center.

Nella seconda edizione del Travel Insurance Conference, si è arrivati al punto gli smartphone oggi potrebbero rappresentare una vera e propria svolta riguardo l’assicurazione viaggi; infatti, il potenziale consumatore si troverà a sfruttare l’app nel momento in cui è già fuori dal proprio domicilio abituale. Le app per le assicurazioni viaggi inoltre potrebbero rappresentare un canale molto interessante relativo all’assistenza e all’informazioni dei prodotti in post vendita.

Il nuovo canale di vendite

Considerato che ad oggi, le fasce d’età più avanzate in Europa rappresentano un importantissima opportunità e sfida per i professionisti nelle assicurazioni viaggi sia nell’erogazione di un prodotto buono che il successivo servizio di assistenza. Oggi, il canale online di vendita relative al travel insurance sono di oltre il 50% e il mobile pian piano sta emergendo con oltre il 10% di polizze vendute attraverso i dispositivi mobili.

Per quanto riguarda il mercato italiano, alcuni dati interessanti emersi da una ricerca effettuata riguarda la distribuzione: l’Italia è il paese che presenta una percentuale molto alta, circa il 27%, di polizze vendute dalle agenzie di viaggi e dai tour operator in modo automatico; questo dato purtroppo conferma anche la scarsissima conoscenza di un assicurazione viaggi e dei problemi relativi se si è scoperti.

Novità Apple: i primi rumors del 2015

La Apple non sà proprio stare con le mani in mano nonostante abbia rilasciato da pochi mesi dei prodotti fantastici, come l’iPhone 6 e l’iPhone 6 Plus. Il 2015 si prospetta ricco di novità Apple: dal piccolo iPhone 6S con schermo da 4 pollici, all’iPhone 6S, dall’iPad da 12.9 pollici al modello 6S dell’iPhone Plus ecc… Insomma, la casa di Cupertino darà del filo da torcere a tutti i suoi concorrenti! Vediamo nel dettaglio quali sono i piani dell’Apple per il nuovo anno.

Nuova linea iPad e modello mini Iphone

Partiamo subito dal modello “mini”, una delle novità Apple del 2015. Nonostante la grande Mela abbia puntato all’aumento delle dimensioni dello schermo, con iPhone 6 e iPhone 6 Plus per stare allo stesso passo dei concorrenti, ecco che verrà proposto uno smartphone molto più piccolo, di qualità e prestazioni molto simili all’iPhone 5C, per soddisfare in qualche modo tutti quei consumatori che desiderano un telefonino di ultima generazione a basso costo e sono abituati a dispositivi di piccole dimensioni; sarà una strategia vincente?

Tra le altre novità Apple, in progetto c’è la nuova linea iPad da 12,9 pollici, la cui produzione inizierà nella prossima primavera, un nuovo look alla linea di tablet targati Apple; si presume sarà di gran successo, consideranto che ad oggi sono stimate circa 15, 20 milioni di spedizioni iniziali!

Il nuovo modello iPhone

Sono molti i rumors che già da oggi si sentono riguardo il nuovo modello iPhone che presuribilmente sarà annunciato già dalla prossima primavera. Ciò che caratterizzerà il nuovo melafonino sarà la presenta di un Chip Apple A8X affiancato dall’aggiornamento del sistema operativo iOS 9. Per quanto riguarda dimensioni, estetica e design, si presuppone sia molto simile al modello di punta iPhone 6, per il display ne sarà migliorata la risoluzione.

 Tra le tante novità Apple, una delle più importanti riguardo il nuovo iPhone 6S riguarda la fotocamera che fino ad oggi è sempre stata il punto debole del dispositivo; il nuovo modello avrà montata una doppia lente per la messa a fuoco, che garantirà scatti grandiosi e fotografie in ultrapixel.

La data di uscita è ancora non è stata annunciata, ma il periodo è come sempre tra settembre ed ottobre, da quel momento il melafonino sarà acquistabile presso Apple Store, nei migliori negozi di telefonia o sui siti di vendita cellulari online!

Tutti i consigli per accedere da mobile al proprio conto online

mobile-bankingLe feste natalizie si avvicinano ed è periodo di regali. Parenti, amici, compagni di vita, sono tante le persone a cui rivolgerete il vostro omaggio. Ma avete mai pensato, per una volta, di fare un regalo a voi stessi aprendo un nuovo contro bancario online?

Sì, perché oggigiorno grazie alla grande diffusione dei dispositivi elettronici e alla sicurezza che i vari istituti di credito garantiscono sulle transazioni online, gestire il proprio conto bancario in pochi e semplici click non è mai stato così semplice.

I vantaggi dell’online bankng sono innumerevoli, a partire dall’eliminazione delle fastidiose code di fronte allo sportello, fino ad arrivare alla rapidità delle singole transazioni senza l’utilizzo di eventuali scartoffie.

La banca 2.0 è alla portata di tutti, ma in tanti ancora diffidano dai nuovi sistemi offerti dalle banche. E’ possibile inoltre consultare direttamente in rete siti informativi come questo per sapere cosa serve per aprire un conto corrente online e conoscere tutti i documenti da preparare, necessari all’operazione, avvalendosi di una consulenza online. Inoltre, è possibile trovare una risposta a tutti i vostri interrogativi inerenti all’apertura di un conto online, in modo da gestire i vostri risparmi tramite connessione mobile in tutta sicurezza.

Ma quali sono i migliori accorgimenti per potersi mettere al sicuro da eventuali truffe e raggiri telematici? Ecco alcuni pratici consigli.

Innanzitutto installate sul vostro dispositivo portatile un antivirus per Android o iOs: è molto facile reperirli in rete e in alcuni casi sono gratuiti.

Utilizzate sempre l’applicazione ufficiale fornita dalla vostra banca ed evitate di accedere al conto utilizzando il portale web standard col quale effettuate l’accesso tramite il computer.

Tramite l’installazione di una pratica applicazione come “Secure Wireless” è possibile proteggere la propria connessione creando un cosiddetto “tunnel” che la nasconde dagli occhi di eventuali malintenzionati. Un accorgimento importantissimo specialmente quando si sfruttano le connessioni Wi-Fi pubbliche, come quelle fornite da bar, ristoranti o aeroporti.

Evitate accuratamente di conservare qualsiasi dato relativo al vostro online banking sul telefonino: i più esperti potrebbero tranquillamente recuperare queste preziose informazioni. Se proprio la vostra memoria non vi assiste, scaricare un’applicazione come Safe Pad o Note Lock, dei bloc-notes protetti da un’apposita password.

Installate un antifurto sul vostro dispositivo elettronico. In caso di smarrimento sarà possibile geo-localizzarlo in qualsiasi momento ed eventualmente cancellarlo dal remoto per evitare spiacevoli complicazioni.

Infine, è importantissimo attivare un blocco della schermo protetto da password sul proprio dispositivo, sia esso uno smartphone o un tablet, e mantenere costantemente aggiornate le applicazioni utilizzate. 

LG G2 vs Nexus 5

LG G2 Android 4.2.2 VS NEXUS 5 Android KitKat

Quando parliamo di LG G2 e Nexus 5 ci riferiamo indiscutibilmente agli Smartphone di fascia alta del mercato, quella che va in diretta concorrenza con il mondo iPhone e che, tanta e tale è stata l’evoluzione del sistema operativo Android, sta smitizzando l’iniziale valore di status symbol detenuto sino ad oggi da Apple.

Dell’LG G2, della sua fotocamera da 13 Megapixel, della sua batteria a lunga durata e della altre innovazioni portate dalla LG, oramai si sa praticamente tutto; le recensioni del prodotto sono tutte particolarmente interessanti dimostrando il grande balzo in avanti cercato ed ottenuto da LG nel mondo Android.

Per quanto riguarda il NEXUS 5, il dispositivo “Pure Google” della serie Nexus la cui produzione Mount View ha affidato ancora una volta ad LG, brancoliamo invece tra rumors, annunci ed ipotesi più o meno attendibili.

Nexus 5

Sotto il profilo hardware non sono attese grandi sorprese e le vere differenze si riscontrano nel sistema operativo e nelle modalità di utilizzo dello smartphone.

Life’s Good, per il suo LG G2, adotta Android 4.2.2 implementato con una diversa interfaccia oltre ad alcune pratiche funzioni come ad esempio le app Quick Memo, Q Slide e Knock On.

Google per il suo Nexus 5 ha deciso di adottare, sembrerebbe, Android KitKat il cui rilascio è previsto entro la fine del corrente anno. Quindi, presumibilmente, il Nexus 5 non potrà uscire se non in contemporanea o successivamente al sistema operativo che, tra le novità più importanti, vede l’adozione di nuove API per il sistema di messaging, un’integrazione con HangoutsTap & Pay per il pagamento tramite NCF ed il Cloud Print.

Giunti a questo punto, come simpaticamente amava usare un noto conduttore televisivo di alcuni anni addietro, la domanda nasce spontanea: se l’hardware è sostanzialmente identico perché indirizzarsi verso l’uno o l’altro dei due smartphone prodotti sempre in casa LG?

LG G2

 

I motivi sono essenzialmente due: il prezzo (non ci lanciamo in previsioni ma il Nexus 5 dovrebbe costare sensibilmente meno dell’LG G2) e la necessità o meno di disporre di uno smartphone “chiavi in mano” come potrebbe esser inteso il G2; non a caso la serie Nexus è definita “Pure Google”, un concetto quello del “Pure Google” che esprime appieno l’intendimento del colosso americano di proporre uno smartphone potente ma si, ma per certi versi quasi “spartano”.

L’LG G2 è per chi non vuole perder tempo nella ricerca dell’applicazione giusta e desidera un sistema completo sin da subito.

Il Nexus 5 è invece per coloro che vogliono un sistema senza fronzoli, da sfruttare con le applicazioni native di Google o da implementare come meglio scegliendo l’applicazione che meglio si adatta alle loro esigenze.

Queste motivazioni rappresentano per me che scrivo solo una leggenda o almeno solo una parte della verità. Sono fermamente convinto che la serie Nexus rappresenti un tassello importante delle strategie di Google: l’utilizzo delle applicazioni native consente infatti a Google una più profonda profilazione degli utenti raccogliendo anche dati che terze parti non invierebbero a Google.

Android kitkat

Anche l’assenza stessa di altre applicazioni, oltre alle native, rientra a mio avviso in una più complessa strategia che non può esaurire il suo significato nel desiderio del “Pure Google”: gli sviluppatori trovano in questi sistemi aperti terreno fertile per “inventare e proporre” con maggiori possibilità di successo rispetto al “re-inventare e proporre”… in fin dei conti perché un utilizzatore dovrebbe acquistare un’app se già dispone di una funzione efficiente sul suo device come nel caso dell’LG G2?

Ad ogni buon conto, strategie di marketing di Google a parte, non ci resta che attendere il rilascio definitivo degli attesissimi Nexus 5 e Android KitKat per comprendere, recensioni alla mano, se si addicono meglio dell’LG G2 alle nostre esigenze ed al nostro intendimento di Smartphone.

FC