Documenti necessari per rinnovare la patente

Documenti necessari per rinnovare la patente

Prima o poi il rinnovo della patente di guida spetta a tutti. Nonostante i tempi burocratici del nostro Paese di solito siano lunghi, l’iter da seguire per riconfermare il documento di guida è abbastanza veloce, soprattutto se si sceglie la strada più semplice, cioè rinnovare la patente su internet. Il sito web rinnovopatenti.it, ad esempio, garantisce il servizio in pochi clic.

Quali sono i documenti necessari per rinnovare la patente? In questo articolo tutte le informazioni utili e aggiornate sull’argomento.

Prendi nota!

Perché il rinnovo della patente vada a buon fine, dovrai preparare e consegnare i seguenti documenti:

✓carta d’identità valida;
✓codice fiscale;
✓patente scaduta o in scadenza;
✓ricevuta dei versamenti eseguiti (10.20 euro sul C/C intestato al Ministero dei Trasporti; 16 euro a titolo di imposta di bollo sul C/C 4028;
✓due foto-tessere realizzate appositamente o perlomeno recenti.

Questo è quello che dovrai consegnare tu. Il medico che ti sottoporrà alla verifica dei requisiti psico-fisici necessari per la guida, se tutto procede come deve, spedirà infine un modulo di idoneità alla Motorizzazione Civile.
Mentre attendi la nuova patente (che ti sarà inviata direttamente a casa) potrai continuare a guidare, per 60 giorni, grazie a una ricevuta rilasciata dallo stesso medico.

Ogni quanto rinnovare?

I tempi di rinnovo del documento di guida variano in base all’età del conducente e alla tipologia di patente. Fino a 50 anni la riconferma va eseguita ogni 10 anni, dai 50 ai 70 anni ogni 5, dai 70 agli 80 ogni 3, dagli 80 in poi ogni 2.
Ti starai chiedendo se esistono molti ultraottantenni alla guida… non solo è così, ma gli over 80 automuniti pare siano in costante aumento!

Alcune novità

Il 2017 ha portato qualche novità per i conducenti di auto e moto in procinto di rinnovo del documento di guida. Qualche anno fa, ad esempio, se la patente non veniva riconfermata entro 3 anni dalla data di scadenza, toccava rifare da capo esami teorici e pratici. Da dicembre 2016, invece, la normativa non è più così rigida. Il TAR della Toscana, infatti, con la sentenza 20 dicembre 2016 n. 1801, ha confermato che il rinnovo può avvenire anche a distanza di anni senza ripetere alcun esame.

L’iter burocratico da seguire, comunque, resta uguale: stessi documenti da presentare; possibilità di rinnovo a partire da quattro mesi prima dalla data di scadenza; visita medica obbligatoria da eseguire presso ASL, autoscuole, enti autorizzati, Commissioni Mediche Locali.

 

Hai mai rinnovato la tua patente online? 

CategorieSenza categoria