Le pubblicità su Facebook e il link verso gli account WhatsApp delle aziende

Le pubblicità su Facebook e il link verso gli account WhatsApp delle aziende

Dopo aver lanciato i profili verificati per le aziende su WhatsApp, Facebook sta per aggiungere uno strumento per promuoverne la loro presenza.

Facebook sta mettendo insieme i pezzi del lato business di WhatsApp nello stesso modo in cui lo fece per Messenger.

A settembre, Whatsapp aveva annunciato che i profili verificati delle aziende avrebbero stabilito la loro presenza sul servizio di messaggistica che il Social più famoso al mondo aveva acquistato nel 2014 per 19 miliardi. Ora Facebook sta dando ai business un modo per iniziare rapidamente le conversazioni con gli utenti su whatsapp.

Facebook ha annunciato solo pochi giorni fa che da ora le imprese possono ora aggiungere dei tasti alle loro pubblicità su Facebook che linka al proprio account Whatsapp.

Questi tasti sono effettivamente l’ alternativa “whatsappiana” ai link diretti a Messanger che Facebook ha introdotto lo scorso anno e poi esteso ad Instagram di recente.

Al giorno d’oggi molte persone usano whatsapp per comunicare con le piccole imprese, è un modo conveniente e veloce per restare in contatto. Aggiungendo alle pubblicità di Facebook un tasto che cliccando ci indirizza alla chat di Whatsapp, le imprese ora possono rendere ancora più facile per le persone ottenere info sui prodotti, fissare appuntamenti, o usare i loro servizi.

Il link a Whatsapp sarà mostrato solo alle persone su Facebook che hanno l’ applicazione di messaggistica sul proprio cellulare. Sembrerà una classica pubblicità notizia ma includerà un badge un click con il logo di Whatsapp con su scritto “Invia un messaggio”.

Cliccando sul link si aprira l’ app di messaggistica con un messaggio prestabilito dall’ azienda per conto della persona da inviare al business con cui ci stiamo interfacciando. Gli utenti saranno in grado di modificare il messaggio prima di inviarlo e lo stesso sarà consegnato con un immagine della pubblicità iniziale di Facebook così che i brand possano identificare quale pubblicità ha generato tale messaggio.

I brand potranno comprare le pubblicità che rimandano a Whatsapp solo promuovendo un post organico sulla pagina e selezionando dal menu l’ opzione con il tasto per la chat.

In questo modo non potranno quindi indirizzare la pubblicità verso chi potrebbe inviare un messaggio all’ azienda con più probabilità. Ma usando i post organici potranno comunque indirizzare la pubblicità usando le opzioni di targeting standard di Facebook come età, genere, posizione, interessi, comportamento e altre categorie.

Facendo leva sulle pubblicità sul social, Facebook spera di poter incrementare il livello di consapevolezza e coinvolgimento con le aziende su Whatsapp.

CategorieSenza categoria