I NUOVI COMPITI DELL’ARCHITETTURA

L'urbanizzazione sta spostando gli architetti su altri campi, come le infrastrutture. Con sostenibilità e sicurezza che prevalgono sull'estetica.

In una riunione dell'American Institute of Architects (AIA), Robert Ivy, il nuovo CEO dell'organizzazione nazionale ed ex direttore di Architectural Record, ha parlato di come gli architetti stiano espandendo la propria offerta, al di là della progettazione degli edifici tradizionali, per approdare a “servizi supplementari”. Gli architetti, ha dichiarato, possono diventare consulenti creativi in una vasta gamma di settori, soprattutto a causa al calo dei lavori edili derivante dalla crisi economica. Diverse scuole di business in tutto il paese stanno promuovendo i vantaggi del “design-thinking”, che pone gli architetti nella posizione ideale per intuire, analizzare e risolvere i problemi in modi diversi.

Il panorama economico è cambiato negli ultimi anni.

Nel 2008, al culmine del boom economico, gli architetti erano ormai considerate “figure di culto”. E 'stata l'era in cui Frank Gehry e Zaha Hadid occupavano frequentemente le copertine delle riviste. Ma ora c'è un paesaggio economico diverso. Ivy ritiene che la sostenibilità sia ormai ampiamente compresa e incorporata nella pratica architettonica, e gli architetti si trovino in prima fila nella battaglia contro li cambiamento climatico. Oggi più che una forte ispirazione estetica, conta una progettazione rispettosa dell'ambiente e sicura in vista di cataclismi e terremoti.

Ivy vede il sorgere delle città come un fenomeno largamente positivo, perché la vita urbana è la base per una società a basse emissioni di CO2. E cita Peter Calthorpe, che vede l'urbanistica come uno strumento molto più efficace per combattere il cambiamento climatico, rispetto alle energie rinnovabili. La densità urbana è la forma più sostenibile di organizzazione umana, Shanghai è spesso citata come esempio della crescente tendenza delle megalopoli: una raccolta di città intorno ad una città centrale. Mentre le aree rurali possono essere collegate alle aree urbane attraverso le tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

La creazione di infrastrutture per tutte queste città in crescita offrirà grandi opportunità per i professionisti del design.

Solo l'India prevede di investire oltre 300 miliardi dollari nel suo sistema di infrastrutture nei prossimi cinque anni. Un'altra area dove gli architetti possono reinventarsi è la progettazione per la salute. Se è vero che l'architettura può effettivamente migliorare il benessere umano, allora gli architetti devono affrontare questi bisogni. Oggi l'architettura non permette solo di raggiungere molti degli obiettivi relativi alla mitigazione e all'adattamento al cambiamento climatico, ma è in grado di ridurre le disuguaglianze sociali e di creare un sano habitat per l'uomo.

CategorieSenza categoria