IMU: A DICEMBRE NUOVA STANGATA

IMU: A DICEMBRE NUOVA STANGATA

I comuni italiani avevano tempo fino al 31 Ottobre per stabilire le proprie aliquote IMU, l’imposta sugli immobili che i cittadini dovranno pagare entro il 17 Dicembre 2012.

Le decisioni dei comuni presentano notevoli differenze territoriali, e anche se è difficile essere ottimisti quando, in un periodo economicamente critico, dobbiamo mettere mano al portafoglio, le note non sono soltanto negative.

Per chi si può permettere il lusso della seconda casa le notizie non sono molto positive, quasi tutti i comuni hanno imposto forti aumenti; ma quasi il 50% delle prime case si è salvato dall’uragano IMU; i sindaci hanno deciso, infatti, di mantenere al minimo le aliquote, cioè al 0,4%; alcuni consigli comunali hanno addirittura deciso di portare al di sotto di questa soglia l’IMU sulla prima abitazione, è il caso di Trieste, Biella, Nuoro e Vercelli; mentre i più fortunati sono i cittadini di Mantova e Lecce, che vedono l’aliquota IMU prima casa scendere addirittura allo 0,3%.

Se prendiamo in considerazione una tipologia abitativa media, che si interpone tra gli immobili economici e quelli più lussuosi, i cittadini più colpiti dall’IMU sono i torinesi, subito a seguire troviamo i genovesi e sul terzo gradino di questo triste podio troviamo i bolognesi.

Anche se quasi tutti i comuni hanno ormai deliberato, la situazione non è ancora definitiva; infatti il Governo si è riservato la facoltà di variare l’aliquota base entro il 10 Dicembre 2012, ma si spera che non venga richiesto un ulteriore sacrificio alle famiglie italiane.

Considerando che gran parte dei contribuenti italiani sta vivendo in ristrettezze economiche e che negli ultimi 4 anni l’imposta sulla prima casa non era dovuta, non stupisce il fatto che l’IMU venga vissuta con ansia dai cittadini italiani.

ravennacasa.it

Cura dei Denti

Post originale: IMU: A DICEMBRE NUOVA STANGATA a cura di HelloDir

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Altre informazioni inerenti IMU: A DICEMBRE NUOVA STANGATA: , ravennacasa, http://feeds.feedburner.com/hellodir, Articoli e Guide, Ecco la sezione di Hellodir, dedicata ai vostri articoli e alle vostre guide!

==================================================================================

L’unico responsabile per il contenuto di questo articolo è l’autore dello stesso.

Estrusione Plastica – Profili PVC (cloruro di polivinile o polivinilcloruro)

pvc cloruro di polivinile polivinilcloruro

Estrusione Plastica – Profili PVC (cloruro di polivinile o polivinilcloruro)

Trattiamo oggi brevemente un prodotto termoplastico ed uno dei processi industriali della sua lavorazione.

Profili PVC (cloruro di polivinile o polivinilcloruro)

pvc - cloruro di polivinile polivinilcloruro
pvc – cloruro di polivinile polivinilcloruro

Il PVC (sigla del cloruro di polivinile, conosciuto anche come polivinilcloruro) è tra i polimeri del cloruro di vinile in assoluto il più importante appartenente alla categoria ottenuta da monomeri vinilici ed è una delle materie plastiche più diffuse ed utilizzate al mondo, specie per la realizzazione di profili PVC.

pvc - cloruro di polivinile polivinilcloruro
pvc – cloruro di polivinile polivinilcloruro

Al suo stato puro si tratta di un materiale rigido però può essere lavorato in miscela con prodotti che ne cambiano di molto le caratteristiche rendendolo duttile, malleabile e flessibile (basti pensare alle guaine morbide in PVC).

Garantisce la realizzazione di prodotti estremamente stabili a temperature ambiente e quindi molto sicuro nel campo delle applicazioni tecnologiche. Ciò nonostante è ad alto indice di pericolosità se bruciato o anche solo se viene scaldato ad alte temperature a causa della presenza di cloro (può liberarsi come diossina).

Alcuni estrusi pvc possono essere i seguenti:

  • canaline in plastica in cui passano i cavi elettrici e telefonici
  • tubazioni idrauliche
  • sostegni di varia natura (basti pensare al settore agricolo ed alle canne utilizzate per gli ortaggi)
  • guaine di contenimento
  • guarnizioni in pvc con o senza anima metallica
  • i profilati, anche di struttura complicata, utilizzati per gli infissi di porte e finestre
  • profili vari utilizzati nelle autovetture
  • copri-fili e profili utilizzati nella nautica
  • etc

Ne deriva che il campo di applicazione è pressoché infinito.

 

Estrusione Plastica

Con estrusione si fa riferimento ad un processo industriale di trasformazione della plastica. Per mezzo dell’estrusione si procede quindi alla deformazione della materia plastica (ad esempio del cloruro di polivinile o polivinilcloruro meglio conosciuto con l’acronimo commerciale di PVC) maturando la possibilità di produrre pezzi dalla sezione costante e di lunghezza variabile (come ad esempio tubi, lastre, barre, profilati, guaine da adibirsi ai più svariati utilizzi).

Ne deriva quindi che l’estrusione della plastica rappresenta un processo industriale fondamentale dell’attuale economia di consumo. Basta guardarsi intorno per capire quanto questo sia vero e quanto i profili in PVC (profili estrusi in pvc) siano presenti nella nostra quotidianità.

Testo scritto per Estrusi in PVC con la collaborazione di Fiere Tecnopolimeri