Come evolve la SEO

{CAPTION}

 

La SEO, Search Engine Optimization, è uno strumento fondamentale per promuovere in modo ottimali prodotti e contenuti online. Per questo motivo, dal momento che viviamo in un mondo in cui la tecnologia la fa da padrone, non di rado si sente parlare dei cosiddetti esperti SEO, che come detto si occupano principalmente dell’ottimizzazione dei contenuti online.

Ma come è nata e si è evoluta la SEO?

All’inizio fare SEO era semplice come bere un bicchiere d’acqua e, come sempre in questi casi, quasi tutti si sono lanciati su questo settore camuffandosi da esperti solo per trarne grandi vantaggi. Lo stesso Google è intervenuto con alcune decisioni che poi hanno causato innumerevoli problemi a tanti siti che ne hanno fatto inevitabilmente le spese. Fare SEO è diventato in seguito sempre più complicato e attualmente richiede una competenza e una dedizione non indifferenti.

Poi, attualmente il rapporto tra le aziende italiane e la SEO è decisamente pessimo, a causa dei motivi che ho già esposto. Molte aziende ancora oggi che viviamo nell’era del digitale ci vanno caute. Difficile far capire che un’attività come la SEO, svolta costantemente e seriamente è in grado di portare buoni risultati.

Quali tecniche si usano per posizionare i siti?

Per posizionare bene un sito occorre tanta buona analisi, ma anche una corretta ottimizzazione dei siti, e lo sforzo maggiore che è quello di cercare di convincere i clienti a pubblicare contenuti aggiornati e portare avanti una sana strategia di link building dai social ad altri siti.

La link building è una strategia SEO che si potrebbe portare avanti. Ma questa non sempre è stata vista di buon occhio. Infatti in passato sono state messe al bando le pratiche più “oscene” utilizzate per fare link building. Negli anni passati si era davvero toccato il fondo nel processo di Link Builing. Tuttavia, anche per la link building esistono le “best practice”.

La Serp di Google, ha subito trasformazioni notevoli e sicuramente ne subirà molte altre. Attualmente è importante il discorso della “local SEO”, occorre perciò sfruttare tutti gli strumenti che Google mette a disposizione: Google Maps, Google MyBusiness e Google+.

È difficile prevedere un mercato in ottica SEO. Sicuramente esistono margini di crescita. In fin dei conti la percentuale di aziende che si affida alla SEO come strumento di web marketing è ancora relativamente bassa. Con il passare del tempo anche le aziende italiane metabolizzeranno questa realtà e si muoveranno verso questa direzione.

 

Share this post:

Related Posts

Comments are closed.