Da unione delle assicurazioni svizzere a Zurich

Nel panorama delle compagnie assicurative che operano nel nostro paese, il Gruppo Zurich Italia è sicuramente uno dei più affidabili ed apprezzati. Un gruppo che affonda le sue radici nella Zurigo del 1875, quando l’Unione delle assicurazioni neo fondata cambia nome in Zurigo. Da allora sono stati sufficienti pochi anni per raccogliere una vasta clientela al di fuori dei confini della Confederazione Elvetica che, lo sappiamo tutti, sono sinonimo di garanzia, affidabilità, qualità e soprattutto estrema riservatezza. Motivo per il quale qualunque iniziativa di natura finanziaria, bancaria ed assicurativa, ha sempre trovato terreno fertile ed ottime opportunità di sviluppo.

Oggi il Gruppo Zurich, in seguito ad una serie di fusioni, acquisizioni e partnership, offre un’ampia gamma di coperture di varia natura che spaziano dall’auto al ramo vita, dalla responsabilità civile per aziende e professionisti al risparmio ed investimento e, con il servizio Zurich Connect, è possibile ricevere consulenza telefonica se non addirittura acquistare la polizza di proprio interesse direttamente al telefono. È sufficiente chiamare il servizio Zurich Connect, (se avete difficoltà potete seguire questo link) per ricevere tutta l’assistenza necessaria.

Zurich è una compagnia di riassicurazione. Questo significa che abitualmente altre compagnie tendono a proteggersi assicurando a loro volta parte del loro portafoglio con Zurich. Questo è un aspetto molto importante perché è un chiaro indice del grado di solvibilità della compagnia nel caso in cui si verifichi il sinistro ed occorra liquidare il danno. Certo, la maggior parte di noi difficilmente si troverà nella situazione di avere un danno di tale valore da mettere in crisi una compagnia assicurativa anche più piccola di Zurich. Esistono però casi in cui un singolo evento può generare un numero elevato di indennizzi a garanzia di un solo assicurato. In questi casi la solidità dell’assicuratore è di estrema importanza.

Nell’offerta di Zurich spicca un prodotto vita interessante: Zurich Viceversa. Si tratta di una nuova polizza vita pensata per le coppie che, di norma, vengono assicurate singolarmente. Con Viceversa entrambe i soggetti possono essere assicurati con un unico contratto, indipendentemente dalla natura del loro rapporto, contratto che nell’insieme costa meno di quanto costerebbero due polizze separate con identiche garanzie.

Ma oggi la grande partita ce la si gioca con la previdenza complementare. Già, perché con quello che si vede e si sente e con le azioni dei vari governi, i dictact dell’Unione Europea ed il passato poco trasparente del nostro sistema pensionistico, il rischio, per quanti non potranno contare sul sistema retributivo, è quello di una vecchiaia a braccetto con la Caritas.

Anche in questo settore, la previdenza complementare, Zurich presenta la sua offerta forte della propria esperienza oltre frontiera dove questo tipo di necessità è nata molto prima:

  • Piani Individuali
    • polizze vita
    • unit linked per integrare la pensione pubblica
  • Fondi Aperti
    • Adesione individuale
    • Adesione collettiva

Disponibile inoltre un pratico tool che con pochi dati, senza necessità di registrazione alcuna, calcola un’ipotesi di pensione complementare simulando l’adesione ad uno dei piani previdenziali Zurich ed è anche possibile cambiare il tipo di fondo o il tipo di rendita desiderato senza dover necessariamente ricominciare tutto daccapo.