Cos’è il content marketing

Tra le numerose tecniche di marketing adottate dalle Web Agency, ad aver fornito ottimi risultati, nel corso degli ultimi anni, è stato soprattutto il content marketing.
Se non è semplice definire in pochi termini cos’è il content marketing, è possibile indicare gli elementi principali che lo caratterizzano.
Tale tecnica prevede, da parte di un’azienda che si propone sul mercato attraverso un proprio sito web, la distribuzione gratuita di contenuti capaci di distinguersi per la rilevanza e la qualità.
I contenuti proposti devono anche risultare coerenti e pertinenti.

Il content marketing può essere condotto

  • sia in modo diretto
  • che indiretto (ad esempio alimentando backlink da post con keyword secondarie in grado di condurre ad un contenuto promozionale contenente la keyword principale).

Indipendentemente dalla modalità adottata, lo scopo è quello di attrarre uno specifico target di utenti, convertendoli in clienti e fidelizzandoli.
Tale obiettivo può essere perseguito unicamente offrendo un’esperienza “di brand” che gli utenti ritengano positiva. Occorre tenere in considerazione come questi ultimi, svolgendo una comune ricerca online, si aspettino di ricevere informazioni pertinenti e, soprattutto, che si caratterizzino per la loro alta qualità; questo indipendentemente dal fatto che si tratti di

Per tale motivo, i contenuti distribuiti devono riuscire, nello stesso momento, ad informare gli utenti, ma anche ad aiutarli ed intrattenerli. Solo grazie alla qualità di quanto proposto, i potenziali clienti entreranno volentieri a visitare le pagine di un sito web; a partire da quel momento, l’azienda potrà acquisirli come contatti, fino ad arrivare a vendere loro prodotti o servizi.

Si parla di content marketing di successo quando riesce a creare delle “associazioni positive” con il marchio dell’azienda senza che l’utente percepisca in modo evidente il fatto che sia oggetto di un’operazione di promozione.

Attraverso il content marketing, un’azienda non si limita ad essere presente in rete e rinuncia a dichiarare di essere la “migliore” in modo esplicito; devono essere i potenziali clienti a percepirla come la soluzione ideale alle proprie esigenze.
Una volta che questo accadrà, saranno le stesse azioni della potenziale clientela a generare profitto all’impresa.