Mestieri nella società moderna: l’avvocato

Nella capitale, secondo alcune statistiche, la facoltà universitaria che negli ultimi due anni ha raggiunto il maggior numero di studenti iscritti, è la facoltà di giurisprudenza. Ottenere una laurea in questa facoltà, dopo molti anni di studio intenso e specializzazioni varie, vi permetterà di svolgere uno dei mestieri più ambiti nella società moderna: l’avvocato.

L’avvocato, per definizione, è un libero professionista che si occupa di due attività particolari: l’attività giudiziale e l’attività stragiudiziale. L’avvocato rappresenta infatti la difesa di un cliente chiamato in giudizio, il quale potrà offrire delle consulenze periodiche, realizzare contratti complessi e tante altre mansioni ancora.

Ma come si diventa un avvocato? Basterà la laurea in giurisprudenza per poter praticare questo mestiere? Andiamolo a scoprire insieme.

Come diventare un avvocato

Come per la maggior parte dei mestieri praticabili in questo mondo, diventare avvocato non è affatto semplice, anzi, metterete a dura prova la vostra pazienza e la vostra dedizione allo studio. Come abbiamo già detto, per diventare un avvocato servirà senz’altro una laurea in giurisprudenza con tanto di specializzazione in caso ci si volesse occupare di rami particolari del mestiere, come quello delle gare d’appalto Roma, dove se non ci si è specializzati, non si potranno ottenere clienti che richiedano tale specializzazione.

Purtroppo però la laurea in giurisprudenza non basterà per poter diventare degli avvocati di mestiere, in quanto per poterlo diventare, bisognerà compiere la pratica forense all’interno di uno studio legale già formato e in attività per ben due anni se non si frequenta la scuola di specializzazione, mentre se la si frequenta, la pratica forense durerà solamente un anno.

Pensate che sia finita qui? Purtroppo ancora no. Per diventare avvocati non basta tutto ciò, bisognerà sostenere anche un esame di Stato. Questo esame di Stato, sarà fondamentale in quanto avrà lo scopo di iscrivervi negli albi degli avvocati, il che è essenziale e di fondamentale importanza per avere diritto al titolo.

La struttura dell’esame sarà la classica forma di esame completo, dove verranno realizzate delle prove che si differenziano tra teorico, pratico, scritto e orale.