Reporters Sans Frontières: attacco ai nemici dell’informazione

In occasione della ventesima Giornata mondiale della libertà di stampa, l’organizzazione no-profit Reporter Sans Frontières ha "sfidato" i grandi esponenti politici mondiali, realizzando dei manifesti irriverenti affissi nei cunicoli della metropolitana di Parigi. Putin, Ahmaninejad, Assad e Kim Jong-un insultano con diti medi e gesti dell&#…

Portiamo in evidenza questo articolo by:

Bloguerrilla:

Reporters Sans Frontières: attacco ai nemici dell’informazione

reporters_sans_frontier05

reporters_sans_frontierreporters_sans_frontier02

In occasione della ventesima Giornata mondiale della libertà di stampa, l’organizzazione no-profit Reporter Sans Frontières ha "sfidato" i grandi esponenti politici mondiali, realizzando dei manifesti irriverenti affissi nei cunicoli della metropolitana di Parigi.

Putin, Ahmaninejad, Assad e Kim Jong-un insultano con diti medi e gesti dell’ombrello, sono loro i predatori della libertà di stampa, “Senza la libertà d’informazione, non c’è opposizione al potere” recitano i cartelloni affissi.

"Con questa campagna vogliamo dimostrare che sono i peggiori tra i predatori della libertà di stampa, per far capire che a loro non importa di rispettarla e di conseguenza neanche della loro popolazione".

reporters_sans_frontier03

reporters_sans_frontier04

Per questa notizia si ringrazia:

Bloguerrilla

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Reporters Sans Frontières: attacco ai nemici dell’informazione

Reporters Sans Frontières: attacco ai nemici dell’informazione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi