Tel Aviv e le bambole maltrattate

Ogni anno in Israele 65.000 bambini vengono maltrattati dai propri familiari. L’associazione ELI (The Israel Association for Child Protection) ha dato vita ad un’installazione che potesse sensibilizzare le persone attorno a questo annoso problema. A Rabin Square, Tel Aviv, sono state posizionate 1000 bambole, bambole non ordinarie ma “maltrattate”, o meglio come se fossero state maltrattate dai bambini. A svelare l’iniziativa ci pensa una scritta: “Abused Children might turn into abusive parents”. addthis_url = ‘http%3A%2F%2Fwww.bloguerrilla.it%2F2014%2F04%2F03%2Ftel-aviv-e-le-bambole-maltrattate%2F’; addthis_title = ‘Tel+Aviv+e+le+bambole+maltrattate’; addthis_pub = ”…

Tel Aviv e le bambole maltrattate

abused_children
abused_children04

Ogni anno in Israele 65.000 bambini vengono maltrattati dai propri familiari. L’associazione ELI (The Israel Association for Child Protection) ha dato vita ad un’installazione che potesse sensibilizzare le persone attorno a questo annoso problema.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

A Rabin Square, Tel Aviv, sono state posizionate 1000 bambole, bambole non ordinarie ma “maltrattate”, o meglio come se fossero state maltrattate dai bambini.

A svelare l’iniziativa ci pensa una scritta: “Abused Children might turn into abusive parents“.

abused_children02

abused_children03

Per questa news ringraziamo:

Bloguerrilla

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Tel Aviv e le bambole maltrattate

Tel Aviv e le bambole maltrattate


Argomenti Trattati: Marketing non Convenzionale, Unconventional Marketing

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi